Cacio e pepe: un primo veloce e gustoso perfetto per l’estate

In questi mesi di caldo e afa la voglia di mettersi ai fornelli non è alle stelle, ma non possiamo limitarci a mangiare insalate e piatti freddi fino all’arrivo dell’autunno. Chi l’ha detto che in estate dobbiamo rinunciare ai nostri piatti preferiti? Basta dare un’occhiata alle tante ricette di primi piatti gustosi e veloci da preparare per capire che non è necessario passare infinite ore in cucina per godersi le gioie del palato anche in questa stagione, e la cacio e pepe, uno dei piatti più conosciuti e apprezzati della tradizione romana, rientra proprio fra questi. Vediamo insieme come prepararla al meglio senza sbagliare.

GLI INGREDIENTI

Gli ingredienti necessari per questo squisito primo tipico della tradizione romana sono pochi e semplicissimi. Ecco cosa serve per preparare una squisita cacio e pepe per 4 persone:

  • 320 grammi di pasta lunga (tonnarelli o spaghetti)
  • 100 grammi di pecorino romano
  • pepe nero (q.b.)

LA PREPARAZIONE

Prima di tutto bisognerà mettere a bollire l’acqua per la pasta in una pentola capiente, buttandoci poi i tonnarelli (o, in alternativa, gli spaghetti) e lasciandoli cuocere fino a un paio di minuti prima della cottura indicata sulla confezione. Nel frattempo sarà necessario preparare la famosa “cremina”, grattugiando sul momento il pecorino romano e facendolo sciogliere con la stessa quantità di acqua di cottura; in questa fase bisognerà fare attenzione a non formare grumi, arrivando dunque a un composto liscio e omogeneo. Infine bisognerà far mantecare la pasta nella crema ottenuta per farla insaporire, aggiungendo una manciata di pecorino, se necessario, in modo da addensare ulteriormente la cremina. Fatto questo arriva il momento di servire la cacio e pepe nei piatti, spolverizzandoli con del pepe nero macinato.

LEGGETE ANCHE: I segreti della pizza fatta in casa: leggera e digeribilissima

I SEGRETI DELLA RICETTA PER NON SBAGLIARE

Nonostante sembri semplicissima, la preparazione di questo primo piatto nasconde diverse insidie e non è raro fare degli errori madornali che ne compromettono la riuscita (e il sapore). Come avrete intuito, alla base di una buona cacio e pepe c’è la “cremina”: per farla alla perfezione bisognerà usare esclusivamente il pecorino romano grattugiato (preferibilmente di stagionatura media); l’inconfondibile sapore intenso del pecorino romano dà infatti quel tocco di piccante che non dovrà assolutamente essere “stemperato” da formaggi di altro tipo. Questo dovrà essere sciolto in una ciotola a parte con un po’ di acqua di cottura della pasta e mai sulla fiamma, per evitare che si attacchi alla padella.

Anche la scelta della pasta è fondamentale, e per questo piatto la migliore è senza ombra di dubbio quella fresca. I tonnarelli all’uovo sono ottimi per questa ricetta perché hanno una superficie porosa e contengono molto amido, quindi perfetti per la mantecatura.

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services