Fa’ la cosa giusta: tutti gli appuntamenti a misura di famiglia

Tutine di cotone organico, giochi di legno, laboratori di pittura ma anche incontri con Doule professioniste o la possibilità di conoscere chi c’è dietro la rivista Uppa: per chi ama il mondo dell’infanzia, l’area “Il Pianeta dei Piccoli” è un’oasi di bellezza. Si trova all’interno di Fa’ la cosa giusta!, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, che nel 2019 arriva alla sua sedicesima edizione, dall’8 al 10 marzo a fieramilanocity (Padiglioni 3 e 4 viale Scarampo, angolo Via Colleoni, GATE 4), confermando l’ingresso gratuito per i visitatori sperimentato lo scorso marzo.
Anche quest’anno saranno molti gli appuntamenti dedicati a bimbi, ragazzi e famiglie all’interno del programma culturale di Fa’ la cosa giusta!: qui li trovate tutti.

Il centro d’arte Trillino Selvaggio porterà “il libro in scena” in due spazi differenziati per bimbi e ragazzi più grandi. I piccoli fino ai 5 anni saranno invitati nella “stanza delle storie”, entrando nelle pagine di un libro e colorandone i dettagli. Ai ragazzi tra i 6 e i 12 anni, sarà invece dedicato
il “labirinto delle storie” uno spazio in cui perdersi, nascondersi e trovarsi.

Trillino Selvaggio

Il collettivo animàni organizzerà laboratori per sperimentare la creazione di un cartone animato, grazie alla tecnica più diretta e divertente al cinema d’animazione: i flipbook, piccoli libri che, se sfogliati velocemente, creano l’illusione del movimento.

Con la frutta e la verdura recuperata dai mercati milanesi l’associazione Recup insegnerà come ricavare colori naturali per creare bellissime opere d’arte. A partire Dai 2 anni.

Il laboratorio di Apepè insegnerà a costruire candele di cera d’api (per i bambini dai 4 ai 9 anni): metteremo a disposizione delle arnie da colorare, per scoprire la vita segreta delle api.

Nello Spazio Slow Fashion i bimbi dai pochi mesi ai 6 anni potranno sperimentare alcuni giochi montessoriani come “La palla Giapponese” o “i telai delle allacciature”, tratti dal libro “I materiali Montessori fai da te” e realizzati da PipiaKit.

La Bottega di Mattia proporrà un laboratorio per costruire un labirinto per biglie, ispirato al libro Piccoli Falegnami (Terre di mezzo Editore), utilizzando legno massello, compensato, multistrato e materiali naturali provenienti dal bosco insieme a piccoli attrezzi da lavoro.
Attività per bambini dai 4 anni, partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria.

Cosa succede quando un tornio incontra una bicicletta? Nasce il nuovo tornio a pedali dell’associazione il Tarlo! In fiera sarà possibile giocare insieme a realizzare le proprie trottole, senza elettricità.

Non mancherà l’ormai tradizionale falegnameria per bambini di Gino Chabod, esperto artigiano che li guiderà nella costruzione di giochi in legno con attrezzi su misura (età di partecipazione: 3-11 anni).

IBBY Italia – Comitato Lombardia e Nati per leggere Lombardia porteranno in fiera Mamma lingua, una mostra accompagnata da una bibliografia che comprende 127 libri di qualità per bambini in età prescolare in 7 lingue (albanese, arabo, cinese, francese, inglese, rumeno e
spagnolo), per far scoprire ai bambini che esistono lingue differenti dalla propria, affinché si sentano cittadini del mondo.
Come si scrive in braille? Un laboratorio per imparare i rudimenti di questo alfabeto e, attraverso gli ausili didattici e la guida di mani esperte, provare a scrivere in un modo diverso, fin da piccoli.

Vi saranno incontri dedicati ai genitori, come quelli proposti da UPPA-Un Pediatra per Amico, in cui si approfondiranno aspetti pedagogici o educativi legati alla vita quotidiana. Com’è possibile favorire l’autonomia in casa, con un occhio anche alla sicurezza? Bisogna privilegiare le regole o
la libertà? A queste e altre domande risponderà Annalisa Perino, maestra e formatrice montessoriana, nell’incontro “Qui abita un bambino” (ispirato all’omonimo libro di cui è autrice), esplorando gli ambienti domestici e proponendo soluzioni pratiche per organizzare spazi e materiali che rispettino i bisogni di tutti, adulti e bambini.
Un appuntamento sarà dedicato al tema dell’autosvezzamento: da dove iniziare? Le regole sono poche e semplici: seguire un’alimentazione sana ed equilibrata che soddisfi i fabbisogni energetici, fornire sostanze protettive per l’organismo, minimizzare l’esposizione a contaminanti chimici e microbiologici. Lucio Piermarini, pediatra esperto di formazione delle future mamme, risponderà ai dubbi e spiegherà perché il baby food è una scelta costosa e priva di reali benefici.
Nonostante le attenzioni date al bambino, gli incidenti possono comunque accadere: in questi casi è fondamentale agire con consapevolezza e tempestività. Un mini-corso di disostruzione pediatrica dimostrerà teoricamente e praticamente le semplici manovre che possono salvare dal
soffocamento causato da un corpo estraneo. L’incontro si terrà nello spazio nursery gestito da Koinè cooperativa sociale: un luogo per allattare, gattonare o cambiare i piccoli, o per riposare un po’, mentre le educatrici propongono ai bimbi giochi con elementi naturali e letture ad alta voce.

Foto di copertina credist Luana Monte

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services