Libri da leggere al pancione: filastrocche, rime e piccole storie

filastrocche pancione

Lettura e musica in gravidanza hanno avuto in questi mesi, per me, il potere di una calamita. Se siete alla ricerca di fondamenti scientifici su quanto e cosa il bambino senta durante i nove mesi, su quale sia la settimana esatta in cui è in grado di riconoscere la voce del papà eccetera eccetera, vi dico subito che non troverete grandi risposte. Però la magia che si crea fra i genitori e la vita che cresce è bellissima proprio perché è ricca di mistero, di dubbi che rimangono sospesi e – perché no – anche dei timori che ci tengono svegli la notte.

LEGGI ANCHE: Libri da leggere ai neonati

Ho iniziato a far sentire la musica al mio piccolo prestissimo, intorno all’inizio del quarto mese di gravidanza, mentre la lettura ad alta voce dei libri è entrata nella nostra routine più intensamente nel terzo trimestre. Ho letto di tutto – manuali, stralci di romanzi, articoli di qualsiasi genere – convinta che l’importante fosse semplicemente cullarlo con la voce, poi sono passata alle storie per bambini (come le ultime uscite di Terre di Mezzo, per le quali ho ceduto il ruolo di speaker al papà!), e infine ho interrogato le fidatissime libraie di Corteccia per avventurarmi nelle filastrocche e nelle storie più adatte al pancione che – pare! E anche qui alzo le mani sulla scientificità della questione – il piccolino sarà in grado di riconoscere già nei primi mesi di vita. Ecco cosa mi hanno risposto.

LEGGERE AD ALTA VOCE IN GRAVIDANZA

«La gravidanza è un momento indescrivibile, ogni futura mamma lo vive in modo diverso e sono tante le emozioni che attraversano i nove mesi di attesa. Un’attesa carica di aspettative, gioia, amore ma anche di ansie e timori – mi dicono Alice e Anita, che oltre a essere scrupolose libraie sono a loro volta mamme – L’ultimo trimestre è intenso, la curiosità cresce insieme alla pancia, sentiamo muovere il nostro bimbo, impariamo a conoscerlo, proviamo a immaginarlo, lo sogniamo e gli parliamo. Dicono che loro sentano, noi siamo il loro mondo, l’unico che conoscano».

LEGGI ANCHE: Lettura ad alta voce, il decalogo di “Nati per leggere”

«Sono cullati dal nostro respiro, dal battito del cuore, dalla nostra voce – proseguono – Leggere ad alta voce per loro è una coccola, un momento di condivisione intenso che ogni mamma può sperimentare attingendo dai libri che preferisce! Ecco una piccola selezione di alcuni libri particolarmente adatti, si tratta di filastrocche, rime e piccole storie di grande dolcezza».

FILASTROCCHE PER BAMBINI NELLA PANCIA

Mammalingua

Ventuno filastrocche per neonati e per la voce delle mamme.
di Bruno Tognolini
Illustrazioni di Pia Valentinis
Edizioni: Il castoro
14.50 euro

Dall’incontro tra la penna, sempre sorprendente, di Bruno Tognolini, e le incantevoli tavole di Pia Valentinis, nasce Mammalingua, Ventuno filastrocche per ventuno illustrazioni, una per ogni lettera dell’alfabeto, sulle piccole e sconfinate cose dei neonati, della mamma e del minuscolo e immenso mondo che insieme li contiene.

Anima, alito, esci di bocca
Grida pescetto che l’aria ti sciacqua
Mano di mamma balena ti tocca
Vieni nel sole, esci dall’acqua

LETTURE PRENATALI

Ogni goccia balla il tango

Rime per Chiara e altri pulcini
di Pierluigi Cappello
Illustrazioni Pia Valentinis
Edizioni: Bur ragazzi
12 euro

Un libro di rime nato dalla richiesta di una nipote, che vuole una poesia tutta per lei. Parte da qui l’accurata ricerca di Pierluigi Cappello, poeta molto amato da intellettuali e artisti, di “parole bambine” per creare delle rime sorprendenti e concrete che possano esaudire il desiderio di Chiara e di tanti altri pulcini. L’esperimento è riuscito, Pierluigi Cappello è riuscito a far librare in aria le parole e a farle danzare come gocce in una giornata di pioggia. Le trentatré poesie sono accompagnate dalle incantevoli illustrazioni di Pia Valentinis.

Ecco che nasce la luce
là dove il buio si scuce
cresce pian piano in giardino,
salta dall’alba al mattino.
Luce veloce veloce
mette allegria nella voce,
vola più in là dei pensieri
se parte ora poi torna ieri.

LIBRI DA LEGGERE IN GRAVIDANZA

Si può dire senza voce

di Armando Quintero
Illustrazioni Marco Somà
Edizioni: Glifo
15 euro

Se ogni animale ha una voce con cui dimostrarsi affetto e dirsi cose carine, mamma giraffa e la sua piccola di voce non ne hanno, ma si amano senza neanche una parola, col semplice linguaggio dei sorrisi, degli abbracci e delle carezze. E si sa, la dolcezza è contagiosa, e allora ecco tutti i cuccioli degli animali alla prese con questo nuovo linguaggio, più semplice e diretto. Una catena di abbracci, un modo meraviglioso per dirsi “Ti voglio bene”!

La giraffa non ha voce. E la piccola giraffa, ancora meno! La giraffa, però, ha un collo molto, molto lungo… tanto lungo da poter accarezzare la sua giraffina.

Un giorno

di Alison McGhee
Illustrazioni Peter H. Reynolds
Edizioni: Ape junior
8 euro

Chiudiamo con una coccola tutta al femminile. Diventare madre ti pone dall’altra parte, improvvisamente non sei più solo figlia, perché la vita è un cerchio che a volte appare perfetto. Da madre a figlia si tramanda un amore sconfinato, racchiuso in queste pagine che regalano una storia commuovente e semplice quanto universale. Un meraviglioso dono per una figlia, una mamma, una nonna!

A volte, quando dormi, ti guardo sognare e sogno anch’io…

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services