Omega 3 e gravidanza: perché fanno bene e come assumerli

OMEGA 3 IN GRAVIDANZA

Alimentazione e benessere vanno di pari passo, ma alcune sostanze dimostrano di essere particolarmente utili per la salute del nostro organismo, soprattutto nella delicata fase della gravidanza. Tra queste troviamo gli Omega 3, acidi grassi polinsaturi che offrono diversi vantaggi per il nostro corpo, rivelandosi preziosi soprattutto quando si è in dolce attesa. Per poter quindi sfruttare al massimo le loro proprietà benefiche è necessario conoscerli in maniera approfondita, così da sapere grazie a quali cibi è possibile assumerli regolarmente. A tal scopo, in questo articolo affronteremo in modo completo il tema degli acidi grassi essenziali Omega 3.

LEGGI ANCHE: Libri da leggere in gravidanza

COSA SONO GLI OMEGA 3

Gli Omega 3 sono degli acidi grassi che vengono chiamati essenziali perché devono essere necessariamente introdotti con l’alimentazione, in quanto il nostro corpo non li produce in maniera autonoma. Quali sono i vantaggi principali di questi acidi? I più importanti sono riservati alla pelle, che appare infatti più giovane e sana grazie a una maggiore elasticità. Ma non è tutto: gli Omega 3 potenziano infatti le difese immunitarie, che fanno da scudo a infezioni e malattie, innalzano i livelli di colesterolo “buono” e abbassano la pressione sanguigna; infine, queste sostanze hanno dimostrato di avere effetti positivi anche sul cervello, sugli occhi e sui nervi. Tali sostanze sono infatti particolarmente indicate per le future mamme, che dovrebbero inserirle con cura nella propria dieta quotidiana, in quanto offrono un notevole contributo per lo sviluppo sano del cervello del feto e della placenta. Come sempre, meglio agire con moderazione: gli esperti consigliano infatti di non superare il limite massimo di 3 grammi al giorno. Inoltre, è importante inserire queste sostanze anche nell’alimentazione dei bambini più grandi, che spesso presentano delle carenze in quanto tendono a mangiare pochissime porzioni di verdure e pesce.

LEGGI ANCHE: I benefici del massaggio in gravidanza

COME SI POSSONO ASSUMERE GLI OMEGA 3

Esistono sostanzialmente due vie per arricchire il nostro organismo con questi acidi essenziali: assumerli tramite gli integratori o attraverso l’alimentazione, ma l’una non esclude l’altra, essendo queste due strade che possono coesistere in maniera parallela. Si possono infatti integrare questi acidi grazie a delle capsule di Omega 3 come quelle disponibili su glucosamine.com  e allo stesso tempo aumentare il consumo di quei cibi che sono fonti primarie di queste preziose sostanze. Il re dei cibi contenenti Omega 3 è ovviamente il pesce, ma quale tipo di pesce ne contiene di più? Quello azzurro, come il salmone, il merluzzo, lo sgombro, il tonno, la trota, le aringhe e le sardine. E per chi non mangia pesce? Oltre agli integratori, i vegetariani, i vegani e tutti coloro che non mangiano pesce hanno a disposizione delle soluzioni alternative come le noci, i semi di lino, le nocciole, le mandorle,  i fagioli e le alghe.

LEGGI ANCHE: Come sopportare il caldo in gravidanza

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services