Perché non regalare lo smartphone alla prima Comunione

smartphone bambini

PERCHÉ NON REGALARE LO SMARTPHONE ALLA PRIMA COMUNIONE

La cerimonia della prima Comunione si sta avvicinando e l’idea di regalare uno smartphone al bambino protagonista si fa sempre più frequente.

Ecco perché sarebbe meglio evitarlo secondo Serena Costa, psicologa dell’infanzia a Trento.

A CHE ETÀ I BAMBINI POSSONO AVERE IL CELLULARE?

Se anche voi state pensando di regalarne uno a vostro figlio probabilmente non avete un brutto rapporto con le nuove tecnologie ma forse vi siete fatti queste domande: è giusto regalare un cellulare a un bambino di 8-9 anni? Qual è l’età giusta per avere un cellulare?

Prima di tutto bisogna chiedersi: i bambini sono sufficientemente maturi per saper gestire un cellulare, a maggior ragione se con collegamento a internet a quell’età?

LEGGI ANCHE: Come favorire un buon rapporto con il cibo

Di certo molti bambini sono esperti dal punto di vista tecnologico, cioè sanno come funziona un cellulare molto meglio dei genitori. Questo accade perché sono nativi digitali e quindi sono esposti a questi apparecchi tecnologici fin da piccolissimi.

Non faticano quindi a capirne il funzionamento e per questo apprendono velocemente come accendere o spegnere un cellulare, come caricare una foto, come accedere a Internet, come iscriversi ad un social network, come scaricare giochi o musica.

EFFETTI USO CELLULARE BAMBINI

Quello che però i bambini a 8 o 9 anni non hanno ancora è la consapevolezza di rischi e pericoli connessi ai cellulari. Tendono cioè a vedere solo le opportunità che hanno usando un cellulare, meglio ancora uno smartphone. E di rischi e pericoli ne corrono davvero tanti!

Si passa dal rischio dipendenza che ogni apparecchio tecnologico porta con sé, ai rischi connessi al cyberbullismo, dall’adescamento online al furto di dati e molto altro ancora.

Occorre tener presente che internet è come una città, piena di stimoli e risorse, ma anche piena di persone malintenzionate. Probabilmente un genitore non manderebbe mai suo figlio da solo in giro a Milano, mentre lo lascerebbe molto più facilmente connettersi a internet senza controllo.

Se si decide di regalare uno smartphone a un bambino è fondamentale essere coscienti che li si sta esponendo a un mondo complesso e a volte subdolo.

PERCHÉ NON REGALARE LO SMARTPHONE A UN BAMBINO

Bisogna poi chiedersi perché si decide di regalare uno smartphone a un bambino di quell’età.

Per un bisogno di immagine? Chi regala un iPhone, ad esempio, lo fa perché vuole trasmettere una certa immagine sociale di prestigio e ricchezza. Oppure per un bisogno di controllo sui figli: perché così c’è l’illusione di sapere sempre dove sono i figli e cosa fanno? Oppure ancora perché ve lo ha chiesto vostro figlio e quindi vi sembra giusto assecondarlo nei suoi desideri? O ancora perché ritenete che gli serva per socializzare e non volete quindi che si senta escluso dagli amici?

PER APPROFONDIRE: Sonno del neonato: quali sono i problemi che incontrano i genitori

Ma regalare un cellulare per la comunione ad un bambino di 8-9 anni, non è come regalare un libro o un gioco o un vestito: è qualcosa di molto più complesso. Occorre quindi molta attenzione perché il cellulare è uno strumento che va saputo gestire con consapevolezza, che a 8-9 anni non c’è.

REGOLE PER L’USO CORRETTO DEL CELLULARE

Se comunque si decide di regalarlo occorre stabilire sin da subito regole e limiti chiari. Uno di questi è definire quando può essere usato e per quanto tempo: mai da soli fino a che il genitore non lo riterrà opportuno. L’autonomia nell’utilizzo del cellulare è un processo di conquista e non un diritto che si acquisisce con il cellulare.

Una seconda regola potrebbe essere quella di spegnerlo quando si va a dormire e non usarlo quando si stanno condividendo momenti comuni, ad esempio il pranzo, oppure mentre si sta parlando con qualcuno.

GUARDA IL VIDEO: BAMBINI, CELLULARI E TABLET. CONSIGLI PER UN USO CORRETTO

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services