Come far dormire il bambino nel suo lettino: i consigli della pedagogista

Ci sono genitori che amano risvegliarsi e trovare, incuneato tra loro, il tenero fagottino che sbava sul loro cuscino. Ci sono altri genitori che hanno adottato soluzioni architettoniche innovative come i vari “Next-to-me”, ovvero i giacigli per neonati da attaccare al lettone per averli sempre, appunto, next to you. Ci sono anche quei genitori che invece gradiscono preservare il talamo nuziale da incursioni di piedini e manine solo nei momenti stabiliti: quando si gioca, la domenica mattina, non perennemente.

Per quest’ultima categoria sapere come far dormire il bambino nel suo lettino può non essere immediato: abbiamo chiesto alla pedagogista Marta Bruzzone, pedagogista e fondatrice di Mammechefatica qualche dritta per stilare un agile vademecum.

“Forse molti genitori non sanno che anche l’esperienza del sonno non è un movimento sempre automatico e naturale per tutti i bambini” spiega la pedagogista –  “Occorre quindi abituarli a prendere confidenza con il proprio lettino fin da subito,per fare in modo che non vi sia la necessità durante la notte di svegliarsi infinite volte e tantomeno di ricorrere al lettone”.

LEGGI ANCHE: Come contenere la rabbia nei bambini

Ecco i suoi suggerimenti:

  • non avere fretta, ma impostare il discorso lettino fin dai 5/6 mesi(se non vi sono complicazioni di salute o altro)
  • non alzarsi subito e precipitarsi in stanza al primo vagito, né tantomeno anticipare l’eventuale risveglio
  • esercitarsi a tollerare il pianto del proprio bambino: rappresenta in assoluto una delle missioni più difficili per un genitore e soprattutto per una madre
  • provare progressivamente a calmare il proprio bambino rassicurandolo con la propria voce o con una canzoncina senza doverlo necessariamente prendere in braccio
  • mostrare al piccolo il lettino più e più volte durante la giornata: deve rappresentare un rifugio sereno e rassicurante
  • se il bimbo ha 12-36 mesi può anche aiutare a pulire il lettino oppure sistemare il doudou della nanna e gli altri giochini della stanza, in maniera da renderlo partecipe della cura del suo habitat notturno

Per altri consigli della pedagogista, il videoblog #leperledimarta: Qui il video su COME COMBATTERE LA STANCHEZZA DELLE MAMME

Se volete incontrare Marta Bruzzone dal vivo, c’è questa opportunità: “Come far fare la nanna al mio bambino tutta la notte e abituarlo al suo lettino”, un incontro gratuito per genitori, nonni, e baby-sitter sulle modalità di addormentamento, che si svolge a Milano Venerdì 9 Marzo 2018 dalle 17:30 presso Coco-mat in Via San Prospero, 4.

Disegnato da Freepik

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services