Esercizi per il pavimento pelvico: il corso che abbiamo provato per voi

pavimento pelvico gravidanza

PAVIMENTO PELVICO COS’È

Gli esercizi per i muscoli del pavimento pelvico sono particolarmente consigliati in alcuni momenti della vita di una donna: in gravidanza per ottenere un perineo più flessibile e facilitare il parto; dopo il parto per aiutare il recupero completo delle fasce muscolari; nelle situazioni di prolasso vescicale e dell’utero; prima, durante e dopo la menopausa. Vi abbiamo già parlato dell’importanza di tenere allenati questi muscoli, ma questa volta abbiamo provato per voi un corso di stretching specifico, dedicato cioè a rinforzare e sensibilizzare il pavimento pelvico.

PAVIMENTO PELVICO ESERCIZI: LA MIA ESPERIENZA

Per chi, come me, ha praticato per tanti anni danza e pilates non sarà difficile “trovare” i muscoli giusti e concentrarsi sul lavoro di contrazione e rilassamento. Maria De Guz – insegnante presso l’Omino Danzante di danza classica, modern jazz e stretching – che ha tenuto come sempre in maniera ineccepibile ed empatica i 60 minuti di lezione, ha però precisato all’inizio e ribadito durante l’ora passata insieme, che non è sempre semplice “rintracciare” questi muscoli, “individuarli” per allenarli.

Questo perché si tratta di muscolatura interna: pertanto il lavoro muscolare non è visibile a occhio nudo, come avviene invece per esempio nel caso dell’allenamento dei muscoli addominali. Bisogna avere costanza e pazienza, ma non è una missione impossibile!

Cosa ho provato durante quest’esperienza? Nonostante, come detto, abbia individuato subito i muscoli in questione, ho – mano a mano che passavano i minuti e si passava da un esercizio all’altro sotto la guida di Maria De Guz – acquisito sempre più familiarità con gli esercizi di contrazione (prolungata oppure ritmata, a seconda del lavoro richiesto) e di rilassamento, tanto che negli ultimi 20 minuti ho notato che il movimento mi risultava quasi automatico. Non dovevo più concentrarmi sul lavoro da fare.

LA PAROLA ALL’ESPERTA

È molto importante iniziare un percorso di rieducazione di questi muscoli sia come prevenzione sia come cura.

La rieducazione del pavimento pelvico è un insieme di tecniche il cui scopo è quello di migliorare il tono, la sensibilità e il controllo dei muscoli pelvi-perineali attraverso una serie di esercizi mirati di contrazione e rilassamento

“Il perineo o pavimento pelvico è un insieme di strutture, muscoli, fasci e legamenti che chiudono inferiormente il bacino, ha un’azione di sostegno degli organi pelvici e di controllo della continenza. In alcuni momenti molto delicati della vita della donna può subire un indebolimento perdendo la sua forza e la relativa tonicità”

Allenando il bacino e i suoi muscoli si possono prevenire incontinenza e prolasso legati al parto, alla vita sedentaria, al passare del tempo, al sopraggiungere della menopausa.

pavimento pelvico riabilitazione

“Una delle conseguenze più frequenti è una leggera incontinenza durante la corsa, il salto oppure durante l’atto di tossire o di starnutire: questo disturbo si chiama incontinenza da sforzo, ne soffre una donna su tre prima dei cinquant’anni e quasi una su due dopo quest’età”.

LEGGI ANCHE: Pavimento pelvico, gli esercizi di Kegel per rafforzarlo

La lezione di stretching di Maria De Guz si tiene in Omino Danzante il mercoledì, in pausa pranzo alle 13:15 e in fascia serale alle 19:15

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services