Come contenere la rabbia nei bambini, i consigli della pedagogista

come gestire rabbia bambini

COME CONTENERE LA RABBIA NEI BAMBINI

Un bambino che comincia a piangere in mezzo alla strada, magari gettandosi per terra urlando. È l’incubo di ogni genitore, che probabilmente, almeno una volta nella vita, si troverà a dover affrontare e contenere la rabbia del proprio figlio.

Partiamo da un presupposto: i bambini sono meno allenati rispetto agli adulti a gestire le loro emozioni. Può capitare dunque che questi stati d’animo sconosciuti li facciano sentire a disagio o, come nel caso della rabbia, gli facciano anche paura.

Sono quindi i genitori a dover insegnare ai loro figli come si affrontano le emozioni, anche quelle negative. «Gestire l’emotività dei piccoli non è semplice, ma – spiega la pedagogista e fondatrice di Mammechefatica, Marta Bruzzone – il segreto è quello mantenere la calma e la tranquillità».

«La rabbia è un sentimento naturale che non ci deve preoccupare o spaventare, più che altro deve essere contenuta – continua l’esperta –. Ciò vuol dire che l’adulto deve essere in grado di accogliere la rabbia del bambino, in modo da rassicurarlo e tranquillizzarlo».

Ovviamente, non è sempre facile, soprattutto quando si ha di fronte un piccino che fa tanti capricci e che piange molto forte. «Per questo ci vuole un atteggiamento molto tranquillo, ma incisivo, chiaro e deciso. Il bambino, in quel momento, va contenuto e rassicurato ad esempio utilizzando un tono di voce calmo e uno sguardo fermo».

GESTIRE LA RABBIA DEI BAMBINI PICCOLI: LA SCATOLINA DELLA RABBIA

Con i bambini molto piccoli, tra i 24 e i 36 mesi, si può usare la «scatolina della rabbia». Si tratta di una semplice scatola colorata che può essere «fatta a mano in modo anche molto artigianale insieme al vostro bambino. Dentro questo scatolino magico i piccoli possono “inserire” la loro rabbia con l’aiuto dei genitori e, in quel modo, “buttarla via”».

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Come combattere la stanchezza delle neomamme

LIBRI SULLA RABBIA: IL LIBRO “CHE RABBIA”

C’è poi un famoso libro, “Che rabbia” edito da Babalibri, che può essere d’aiuto. «Racconta la storia di Roberto che entra a contatto con la rabbia, quella più vera, più forte, che gli fa anche un po’ paura. Ci direte voi, poi, come andrà a finire» conclude l’esperta.

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services