Polpette di lenticchie senza uova a prova di bimbi golosi

polpette di lenticchie vegan

POLPETTE DI LENTICCHIE VEGAN

Come far mangiare più legumi ai bambini (e anche a qualche adulto un po’ restio)? Con delle polpette di lenticchie senza uova semplicissime, perché chi riesce a resistere alle polpette?

La parola ai nostri food blogger di fiducia, Moretto’s Chefs.

LEGGI ANCHE: Frittelle di zucchine

La nostra ricetta è vegan – quindi senza derivati animali – e senza glutine. Al posto delle uova ci sono i semi di lino tritati che una volta mescolati con l’acqua diventano gelatinosi e si usano spesso nelle ricette veg per legare gli impasti e il pan grattato è stato sostituito dalla farina di grano saraceno, naturalmente senza glutine e facilmente reperibile al supermercato (ma potete usare la farina che preferite).

Polpette di lenticchie senza uova
Polpette di lenticchie senza uova

POLPETTE DI LENTICCHIE SENZA UOVA

Per caratterizzarle abbiamo usato solo un po’ di limone, ma via libera alla fantasia: dai capperi al parmigiano (in questo caso diventano vegetariane), dal curry alla salvia, tra spezie ed erbette o insaporitori come i pomodorini secchi potete sbizzarrivi e rendere le polpette di lenticchie senza uova ogni volta diverse. Per farle diventare ancora più simili alle classiche di carne, potreste anche pensare di servirle con del sughetto di pomodoro.

Buone anche fredde, le polpette di lenticchie senza uova possono essere preparate anche in anticipo oppure usate per portarsi il pranzo da casa l’indomani, sempre se avanzano…

Ingredienti per circa 8-10 polpette:

  • 100 g lenticchie secche (250 g circa cotte)
  • 3 cucchiai d’acqua
  • 3 cucchiai di farina di grano saraceno
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di semi di lino
  • succo e di scorza mezzo limone
  • sale marino integrale
  • spezie, erbette, parmigiano o pecorino

 

Procedimento:

Portate in ebollizione dell’acqua e nel frattempo versate le lenticchie in un piatto fondo e mondatele, eliminando eventuali sassolini o impurità. Quando l’acqua ha raggiunto il bollore, aggiungete le lenticchie e fatele cuocere per 20-30 minuti o per il tempo indicato sulla confezione finché non sono morbide. Spegnete il fuoco, scolate l’eventuale acqua in eccesso, salate (in questo modo non si induriranno le bucce e daranno meno fastidio alla pancia) e fate raffreddare le lenticchie.
Tritate un cucchiaio di semi di lino e mescolateli con 3 cucchiai d’acqua. Lasciate riposare questa pastella per 10 minuti, in modo che la farina di semi di lino assorba l’acqua. Pelate lo spicchietto d’aglio ed eliminate il germoglio interno e mettetelo insieme alle lenticchie ormai fredde nel mixer con la farina di grano saraceno, un pizzico di sale, un giro d’olio, il succo e la scorza di limone, spezie a piacere e il mix di acqua e farina di semi di lino. Frullate ad impulsi per amalgamare il composto, non deve diventare troppo liscio e cremoso, ma si devono ancora riconoscere pezzi di lenticchie qui e là.

Aggiungete anche il prezzemolo tritato e date un un’ultima frullata per incorporarlo all’impasto.

Inumiditevi le mani, prelevate una piccola porzione di impasto e formate le polpette.

Fate scaldare un cucchiaio d’olio in una padella antiaderente, disponete le polpette nel tegame e fate cuocere finché non sono ben dorate su tutti i lati.

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services