Come fare il cambio degli armadi dei bambini: i consigli dell’esperta

Arrivano i primi freddi, e noi scaviamo ancora nell’armadio scansando costumini da bagno e felpine di cotone: il momento di fare il cambio dell’armadio è inesorabilmente arrivato, bisogna solo avere un piano per farlo in maniera razionale. L’abbiamo chiesto ad un team che ha fatto dell’organizzazione il suo mantra, ovvero l’Apoi, l’associazione di Professional organizer.

COME FARE IL CAMBIO DELL’ARMADIO DEI BAMBINI

Come fare il cambio degli armadi dei bambini: da dove iniziare?
Per fare il cambio di stagione è necessario avere sufficiente tempo a disposizione, ma anche una bella tabella di marcia da stabilire con i propri figli, per non correre il rischio di abbandonare l’attività prima di averla conclusa. Si inizia con la valutazione di ciò che non servirà più nella stagione successiva, considerata la crescita del bambino e poi si passa ad organizzare ciò che si ha a disposizione per la stagione in corso. Sarà anche più facile individuare ciò di cui si ha bisogno e fare acquisti mirati.

Organizzare i vestiti dei bambini: di che cosa dobbiamo munirci?
Sono fondamentali le scatole per il riponimento, soprattutto se si ha la necessità di spostare in un’altra
zona della casa o dell’armadio gli indumenti che si stanno valutando. Poi sono molto utili sacchi dove far
confluire eventuali cose che verranno regalate o donate, riparate e buttate via. Infine fondamentali le
etichette sulle quali scrivere il contenuto della scatola o del sacco, che magari possono essere di colori
diversi per motivare e coinvolgere anche i più piccoli.

Quando ordinare l’armadio dei bambini?
Il week end è il momento migliore. I bambini, e presumibilmente almeno uno dei genitori, sono a a casa e possono dedicarsi a questa attività “familiare” che merita del tempo. E’ qualcosa di utile e funzionale all’andamento della famiglia, un momento di condivisione e responsabilizzazione, ma anche un momento divertente che, se impostato in maniera giocosa, può risultare un’attività coinvolgente per i bambini nel weekend.

Farsi aiutare dai bambini serve?
Assolutamente sì. E’ ovvio che ci deve essere un investimento iniziale di tempo e pazienza da parte del genitore, ma tale investimento avrà un ritorno significativo in termini educativi. Inoltre conoscere e prendere parte all’organizzazione del proprio armadio aiuta a rendere i bambini più autonomi e responsabili e accresce la stima di sé.

Qualche consiglio pratico per farlo velocemente?
Innanzitutto dividere il lavoro per fasi e dare una ricompensa funziona molto. Iniziare da un ripiano o da un cassetto aiuta a individuare l’obiettivo e avvicina al risultato incentivando ad andare avanti. E’ essenziale poi decidere a monte dove mettere cosa e dividere gli indumenti per categorie. I bambini hanno cominciato ad appendere il concetto di categoria e a casa possono trasferirlo nelle attività domestiche come il cambio di stagione.

Per chi vuole imparare ad organizzare meglio la propria vita, Apoi organizza l’11 Novembre a Torino un evento attorno al tema “vivere organizzati per vivere felici”, per promuovere la cultura dell’organizzazione. Un evento dedicato a quanti pensano di essere disorganizzati, a quelli che vivono perennemente in uno stato di emergenza avendo la sensazione di aver dimenticato qualcosa, di non aver svolto al meglio il proprio lavoro per mancanza di tempo, a coloro che hanno la sensazione di essere sommersi dalle incombenze familiari e da mucchi di carte o di file difficili da gestire. Un incontro per parlare di space clearing, di come liberarsi dal superfluo, di come sistemare l’armadio, l’automobile, la stanza dei bambini, la scrivania, e di come svolgere tutti i propri lavori, gestire gli appuntamenti e le scadenze.

 

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services