Primo giorno di scuola: come scattare indimenticabili foto ricordo

PRIMO GIORNO DI SCUOLA FOTO RICORDO

Avere un bimbo significa confrontarsi con una serie interminabili di nuovi inizi: i primi sorrisi, i primi passi passi, i primi capricci e i primi giorni di scuola.

A volte non servono decine di scatti per ricordare un momento importante. Ne basta uno, simbolico, riconoscibilissimo a noi e ai nostri familiari. Abbiamo chiesto a Erica Citriniti, di Foto di Cioccolata, come rendere speciale la foto di rito del primo giorno di scuola. Ecco i suoi consigli.

Arrivata ad essere mamma di una ragazzina di quasi undici anni pensavo che sarei passata abbastanza indenne dal primo giorno di scuola media, invece uscire dalla zona di comfort delle elementari è stato anche per me uno tzunami di emozioni nuove, nuove lacrime e nuovi pensieri.

LEGGI ANCHE: Come fotografare i bambini all’aria aperta

Il primo giorno di elementari ho scattato una foto: i capelli a caschetto con il cerchietto, lo sguardo dolce, il grembiulino blu troppo lungo e un cucciolo, arrivato con noi da pochi giorni, al guinzaglio.
Negli anni è diventata la tradizione del primo giorno di scuola, “mettiti accanto al portone con kiwi che facciamo la foto del primo giorno” così negli anni i capelli crescevano, il portone diventava più piccolo e il nostro cane sempre più grande.

Ecco quindi i miei consigli:

  • Scattate una foto annuale, in un momento che si ripete sempre “uguale”.
  • Usare la stessa posizione vi aiuterà a vedere il cambiamento.
  • Scattate sempre ad altezza occhi.
  • Se avete un animale domestico inseritelo nell’inquadratura, vederli crescere insieme sarà ancora più emozionante.
  • Alla fine del percorso stampate gli scatti ed esponeteli uno accanto all’altro.

Quest’anno stessa foto ma scattata ad una ragazzina alta con i capelli lunghi, felpa nera, un cane sempre più tontolone accanto e soprattutto nuove consapevolezze.
Ci sono momenti, almeno per me, in cui sembra che queste prime volte non ti riguardino più, a undici anni tante tappe sono state toccate e ci si avvicina al grande spauracchio dell’adolescenza, invece non appena volti l’angolo ecco un nuovo inizio: una nuova storia.

LEGGI ANCHE: Come fotografare i neonati

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services