A Londra arrivano i vestiti per bambini ‘gender neutral’

john lewis vestiti bambini gender neutral

I negozi di abbigliamento per bambini con la netta suddivisione tra i reparti “maschietti” e “femminucce“? Potrebbero essere a breve un lontano ricordo. Il passo avanti arriva da Londra dove John Lewis, uno dei più famosi grandi magazzini britannici, ha lanciato una linea di vestiti per bambini fino a 14 anni che elimina la distinzione fra maschi femmine.

Le etichette riporteranno la dicitura “Boys&Girls” oppure “Girls&Boys” con l’obiettivo di contrastare i pregiudizi di genere. “Una tendenza che si sta rafforzando in Gran Bretagna – leggiamo su un articolo pubblicato su Corriere.it – tanto che alcune scuole hanno rinunciato alla rigida divisione tra i sessi per quanto riguarda le uniformi. Già altri negozi avevano fatto scelte simili nel reparto giocattoli: chi l’ha detto che le macchinine sono solo per maschi e che le bambole siano un affare da femminucce?”

LEGGI ANCHE: “Mio figlio vuole fare danza”: a che età iniziare e quale corso scegliere

Un messaggio di eguaglianza con il quale però non tutti sembrano essere d’accordo. La rete si è già scatenata fra messaggi di consenso – “Tante femmine non vogliono indossare roba da principesse in rosa e non tutti i maschi chiedono magliette con i dinosauri“, scrive una mamma sul popolare network britannico Mumsnet – e altri di completo disaccordo, per arrivare persino a qualche appello al boicottaggio lanciato ai clienti del grande magazzino.

Cosa ne pensate? Scrivetecelo nei commenti.

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services