Foto delle vacanze estive: come scattarle?

come scattare foto vacanze

COME SCATTARE FOTO IN ESTATE

Abbiamo ancora un intero mese di estate, per di più il migliore dal punto di vista della luce, ideale per scattare delle foto ricordo da conservare e riguardare. Panorami e soggetti – al mare, ma anche in montagna o in un parco cittadino – a fine agosto e a settembre sono naturalmente più luminosi e nitidi. Per chi ama scattare è proprio il momento giusto per usare la macchina fotografica o lo smartphone. Abbiamo chiesto di raccontarci la propria esperienza a Erika Citriniti, di Foto di Cioccolata. Ecco il risultato, a metà fra emozioni e consigli pratici.

LEGGI ANCHE: Come fotografare i bambini all’aria aperta

FOTO DELLE VACANZE ESTIVE COME SCATTARLE

Quando studiavo fotografia, il mio saggio professore spesso ci diceva “attenti a non perdervi nei tecnicismi, attenti a non smettere di scattare fotografie che non siano perfette“.

Scattate ai compleanni, in vacanza, scattate per il gusto di ricordare

Una cosa che ho sempre tenuto bene a mente quindi eccoci in estate, tempo di vacanze e di nuovi ricordi.

Io stessa, complice anche il fatto che il mio compleanno è i primi di agosto, negli album di famiglia sembro crescere solo al mare, su spiagge lunghe, con tramonti ancora più lunghi, dove io e i miei cugini siamo diventati grandi.
In quel campeggio sto compiendo 8 anni, lo faccio vedere mostrando le mani, 5 e 3 dita, ho la coda alta e un vestito a pois che fa una ruota che è un sogno;
Su quella spiaggia ho 10 anni e faccio una gara di castelli di sabbia, sono di spalle, intenta a rifinire la coda di una sirena. Con i piedi in quella sabbia ho 12 anni, sorrido all’ombra di una tettoia di paglia mentre gioco a UNO (con gli stessi amici un po’ più dinoccolati con cui avevo vinto la gara dei castelli di sabbia), poco lontano da quella tettoia ho 15 anni, un fidanzato improbabile, i capelli lunghi rosso fuoco (argh!) e guardo malinconica il fuoco di un falò.

foto estate come scattarle
Foto delle vacanze (Erika Citriniti)

LEGGI ANCHE: Libri di viaggio per bambini: mappe, guide e avventure

Sempre su quella spiaggia ho le prime foto con quel ragazzo alto e magro dal sorriso contagioso, che sarebbe poi diventato il compagno di avventure di una vita e con cui quest’estate tornerò a guardare quei tramonti lunghi (che non ci vedono da più di 10 anni) a caccia di quei ricordi, cercando angoli dove mi piacerebbe fotografare mia figlia per regalarle un po’ di quella felicità che per noi impregna quei luoghi e che tante volte ha visto sfogliando le pagine di un album.

Quindi per quest’estate niente tecnicismi, solo qualche trucchetto e un consiglio:

  1. Preferite l’alba o il tramonto
  2. Assicuratevi che il sole sia sempre alle spalle del soggetto
  3. fotografate anche durante un temporale (potreste sosprendervi!)
  4. Attenzione alla linea dell’orizzonte (mi raccomando che sia sempre dritto)
  5. Scattate tante foto e a ritorno dalle ferie stampate un album, tra 20 anni sarà il più prezioso testimone che possiate avere.

Se anche a voi i ricordi ricchi di emozioni di Erika hanno fatto venire voglia di intrappolare la vostra estate in qualche scatto, mettetevi alla prova. E fotografate “per il gusto di ricordare”.

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services