Convulsioni febbrili nel bambino: cosa fare e cosa non fare

CONVULSIONI FEBBRILI BAMBINI COSA FARE

Il bimbo si irrigidisce, poi trema tutto; ha lo sguardo fisso e le labbra scure, e all’improvviso perde conoscenza: siamo davanti alle cosiddette “convulsioni febbrili” un evento con un impatto emotivo molto forte. Ci si augura che ad una wannabemum questo non capiti mai, ma il nostro motto è “estote parati”: conosciamo il nemico, così quando si presenta sappiamo come affrontarlo senza andare nel panico.

COSA SONO LE CONVULSIONI FEBBRILI

Le convulsioni febbrili si manifestano quando la temperatura sale rapidamente e bruscamente sopra i 38°; a volte avvengono anche in assenza di febbre che compare, poi, nelle ore successive. Si presentano nei bambini tra i sei mesi e i cinque anni, hanno breve durata (quasi sempre < 15 minuti), sono seguite da una fase post critica, di durata variabile, in cui il bambino si presenta soporoso.

Sono caratterizzate da:

  • perdita di coscienza (il bambino sembra svenuto)
  • alterazione del respiro e del colore della cute (respiro “ affannoso”, pallore o colorito scuro del tronco e del volto)
  • Cambiamenti del tono muscolare (il bambino sembra rigido o flaccido, può presentare delle scosse o fare dei movimenti involontari con gli arti o con il corpo)

Abbiamo chiesto dei consigli pratici per farci trovare pronti a intervenire a Giorgio Santelices, Capo Turno della Sala Operativa Regionale Emergenza Urgenza Metropolitana – AREU Lombardia

COME EVITARE LE CONVULSIONI FEBBRILI

Manovre da NON fare:

    • non scuotere il bambino
    • non cercare di bloccarlo
    • non mettere nulla in bocca, soprattutto le dita, per cercare di aprirla
    • non dare nulla da bere

Manovre da fare:

  • posizionare il bambino su un fianco
  • cercare di evitare che riporti traumi
  • svestire il bambino
  • cercare di abbassare la temperatura corporea con spugnature fresche a livello della fronte e dell’inguine
  • Nel caso in cui sia il primo episodio, oppure la crisi si ripresenta o perdura a lunga, chiama il Numero Unico dell’Emergenza 112

“Questi sono consigli da tenere presente se ci si dovesse trovare in una situazione di emergenza, ma la cosa migliore è sempre frequentare un corso di primo soccorso pediatrico” conclude Santelices.

PRIMO SOCCORSO PEDIATRICO CORSO

ASP ITALYONLUS organizza corsi di primo soccorso e disostruzione pediatrica, il ricavato andrà a finanziare le missioni umanitarie nei villaggi rurali del Senegal, così da poter garantire un esame ecografico alle donne in gravidanza, li dove non c’è nulla.

Il corso ha una durata di 3 ore ed avrà luogo il giorno 27 maggio 2017 alle ore 09-11.30 e la seconda edizione dalle 11.30 alle 14 a Milano, via George Sand 46, presso la sede di EMS Milano. Il corso ha un costo di 30.00 euro, il pagamento può avvenire tramite bonifico bancario oppure in contanti il giorno del corso.

Per iscriversi al corso e/o richiedere informazioni potete inviare una mail a info@aspitaly.org oppure chiamare il 348.7911203.

ASP ITALY ONLUS, nata nel 2011, nell’ottica di un miglioramento della qualità di vita hanno realizzato numerosi progetti volti a valutare e contrastare i fattori che, a livello locale, sono causa di mortalità e morbilità materno – infantile. Tra questi, i più gravi sono il deficit alimentare dovuto agli shock climatici e strutturali nel Sahel, la conseguente insicurezza alimentare dei nuclei familiari, i servizi sanitari di scarsa qualità ed esigui rispetto alla popolazione, le credenze e le pratiche culturali nefaste/letali alla salute.

La missione partirà per il Senegal il 28 maggio pv con il progetto“Africa Sister” i cui obiettivi saranno: combattere la malnutrizione infantile attraverso lo sviluppo delle risorse umane; aumentare la qualità della conoscenza collettiva e individuale attualizzando – nelle comunità rurali – le pratiche fondamentali di cura e di alimentazione dei bambini, attraverso campagne di comunicazione; investire nella salute materna e sostenere l’empowerment delle donne.
La missione avrà una durata di ventotto giorni ed il team sarà composto da ostetriche, infermieri, mediatori culturali e personale tecnico di supporto.

Per chi vuole aiutare: Associazione per la Solidarietà e la Pace, Via Galileo Ferraris, nr 9 20020 Bollate (MI), info@aspitaly.org
5×1000 usando il CF96033980176
IBAN: IT46H0335901600100000063862

FOTO DI COPERTINA: “Designed by Photoduet / Freepik”

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services