Giochi teatrali divertenti: come realizzarli in casa insieme ai bimbi

GIOCHI TEATRALI PER BAMBINI

Vi ricordate dei costumi da Egiziani che vi abbiamo spiegato come realizzare in casa insieme ai vostri bambini? Adesso non resta che utilizzarli per allestire delle allegre scenette e partecipare tutti insieme a uno spettacolo casalingo per allietare le lunghe giornate estive. Grazie alle esperte dell’Omino Danzante e ai loro preziosi consigli, vi suggeriamo alcuni giochi teatrali divertenti con cui potrete far costruire ai vostri bambini delle scenette da recitare con i costumi creati. Ovviamente sono giochi che funzionano indipendentemente dal tema trattato e li potrete usare per qualunque altro tema.

LEGGI ANCHE: Dramatram, in viaggio nella storia di Milano a bordo di un tram

IL PAPIRO

Mostrate ai bambini la foto di un papiro e chiedetegli di scegliere un personaggio qualunque (con “personaggio” si intendono anche oggetti, animali, dettagli, cose inanimate) e di riprodurlo perfettamente creando così un papiro vivente. Una volta che i ragazzi si sono messi in posizione e hanno riprodotto l’immagine ditegli che quando batterete le mani il papiro prenderà vita e ogni personaggio potrà dire qualcosa e interagire con gli altri. Dategli un attimo di tempo per pensarci e poi battete le mani e lasciateli improvvisare. Il gioco può finire con un’improvvisazione, oppure partendo da questa si può andare a definire un testo preciso, creando così un piccolo sketch.

IL FARAONE E IL SERVITORE

Un bambino è il faraone, gli altri sono i servitori (si può giocare in due, massimo tre alla volta). Il faraone cammina davanti al servitore con un portamento austero, conforme alla sua posizione di divinità. Il servitore lo segue facendo tutte le smorfie e i gesti possibili senza fare rumore. Quando il faraone si gira, il servitore deve farsi trovare sempre impassibile, con un’ espressione neutra sul volto e una posizione composta. Se il servitore viene sorpreso dal faraone in una posizione “sconveniente”, i due si invertono i ruoli. Questo gioco di improvvisazione rappresenta di per sé uno sketch molto divertente sia per chi lo fa sia per chi vi assiste.

DA NON PERDERE: I bambini e Miró, alla scoperta della “forza della materia”. La mostra al Mudec fino all’11 settembre

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services