Cosa scegliere in libreria: tre consigli per bambini e ragazzi

A noi wannabemum piace mettere il naso fra i volumi appena usciti, scoprire quelli che ci sono sfuggiti, rileggere quelli di cui ci siamo innamorate da piccole. Una passione che abbiamo tutta l’intenzione di trasmettere ai piccoli che pascolano nelle nostre vite! Da oggi a farci compagnia ci sono Alice e Anita, le libraie di Corteccia, che vi abbiamo già fatto conoscere in queste pagine.

In questa prima puntata delle nostre passeggiate in libreria, ci portano a scoprire tre titoli perfetti per le letture estive: per tre diverse fasce di età (di cui una praticamente senza tempo… Scoprite di quale si tratta!): ce n’è per tutti i gusti. Quale dei tre sarà il vostro preferito? Buona scelta, e buona lettura!

LOTTA COMBINAGUAI

Pensato per… piccole pesti dai 6 anni
Autore: Astrid Lindgren
Illustrazioni diBeatrice Alemagna
Edizioni: Mondadori
Prezzo: 17 euro

Lotta è la più piccola di tre fratelli: Jonas detto Fracassone, Mia-Maria detta Fracassina e la piccola Lotta, appunto, detta Frastornina. Ha due genitori molto pazienti e Orso, il suo adorato e inseparabile maialorso di pezza. Lotta e i suoi fratelli amano le avventure all’aria aperta, inventare giochi e non solo, perché la piccola Lotta è una fonte inesauribile di idee balzane, come quella volta in cui si piazza sotto la pioggia, appollaiata su un mucchio di letame, perché vuole crescere a tutti i costi, come le patate nella terra! Dalla penna irriverente di Astrid Lindgren un piccolo grande inno alla libertà dell’infanzia in 15 avventure tenere e quotidiane in cui tutti i fratelli si riconosceranno!

“Ma Lotta, piccola mia, perchè ti sei messa lì?” ha chiesto papà. E lei si è messa a piangere e ha detto: “Per crescere e diventare grande come Jonas e Mia-Maria”. Mamma mia, che poppante di una sorella!

GLI UOMINI IN GRIGIO

Pensato per… giovani investigatori dai 12 anni
Autore: Giorgio Scerbanenco
Illustrazioni di Peppo Bianchessi
Edizioni: Rizzoli
Prezzo: 16 euro

Il primo romanzo di Giorgio Scerbanenco, uscito a puntate sulla rivista per ragazzi Il Novellino nel 1935, e pubblicato per la prima volta dopo 81 anni.  Scritto per i lettori più giovani, ma imperdibile per tutti i cultori del noir e per i fedelissimi del grande maestro. La Casa della Luce è un orfanotrofio fondato dalla ricca vedova di guerra Lele Varre. Quando un fantomatico Signor X intenzionato a mettere le mani sulle sue ricchezze comincia a ricattarla, la Signora Varre è costretta a chiudere la Casa e si ritrova in giro per mezza Europa braccata dagli enigmatici e misteriosi Uomini Grigi, un’organizzazione che fa capo al Signor X. Ad aiutare la vedova è il piccolo Mario, uno dei trovatelli dell’orfanotrofio.

Ragazzi, questo accadde quando i figli dei poveri vivevano ancora nelle loro case buie. E non avevano mai veduto il mare e conoscevano soltanto il sole scialbo e nebbioso delle città…

CHI HA PAURA DELLA VOLPE CATTIVA?

Pensato per… fumettari d’ogni età
Autore: Benjamin Renner
Edizioni: Rizzoli
Prezzo: 17,50 euro

C’era una volta una volpe che si credeva un temibile predatore… ma in realtà, alla fattoria, non riesce a fare paura proprio a nessuno! Anzi, tutti la prendono in giro o, nella migliore delle ipotesi, provano un po’di pena per lei, dal coniglio tonto al maiale giardiniere, da quel poltrone del cane da guardia fino all’ultima delle galline. Non riuscendo a seminare il terrore nel pollaio, la sfortunata volpe chiede consiglio al lupo cattivo, che le suggerisce una tattica rivoluzionaria: rubare delle uova per allevarsi i pulcini, che una volta cresciuti diventeranno cibo! Un piano sottile e ingegnoso, che rischia di fallire nel momento in cui la volpe scopre un lato di sé che non sospettava di avere…
Benjamin Renner, apprezzato fumettista e regista, è tra gli autori di Ernest e Célestine premiato come miglior film d’animazione ai César 2015 e già candidato all’Oscar nel 2014. Bestseller in Francia, Chi ha paura della volpe cattiva? ha vinto il Prix Jeunesse Angoulême 2016 e diventerà un cartone animato per la televisione prodotto dallo studio Folivari.

“Ora vi mangio!” “Nooo, pietà non mangiarci, mamma!” “No, no e poi no! Vi ho detto di non chiamarmi “mamma” quando faccio la volpe cattiva!!!”

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services