Bimbi in spiaggia: il pranzo al sacco ideale

BAMBINI IN SPIAGGIA CONSIGLI

Via libera al gelato a tutte le ore? Panino o schiscètta preparata a casa? Quando e quanto devono mangiare i piccoli in spiaggia? Dilemmi comuni a mamme e wannabemum! Abbiamo chiesto una mano a Giulia Marchesan, fondatrice di bambiniconlavaligia e mamma di due bimbi.

DA NON PERDERE: Letture estive per bambini di tutte le età

CIBO DA SPIAGGIA PER BAMBINI

Ci sono alcune regole da seguire per evitare intoppi durante la giornata al mare in compagnia dei piccoli. Abbiamo riunito i preziosi consigli di Giulia in un elenco a portata di smartphone, da consultare per affrontare preparati le avventurose giornate in spiaggia.

  1. Mangiare poco e spesso – Così i piccoli potranno fare più volte il bagno, senza dover attendere al caldo le interminabili ore dopo il pranzo. Almeno al mare abbandoniamo la classica suddivione nei 5 pasti principali.
  2. Verdure colorate – Mettiamole nell’insalata di riso (grigliate a casa e unite a mozzarella, olive, e poi prosciutto, tonno, uovo sodo) oppure dentro il sandwich a base di pane integrale in cassetta con petto di pollo grigliato insieme a lattuga fresca e pomodori affettati.
  3. Frutta a misura di bimbo – Tocchetti di anguria, melone, pesca, già pronti in pratici bocconi da infilzare con la forchetta o da mangiare direttamente con le mani. Tante fresche ciliegie e succhi da bere (ma che siano 100% frutta e senza zuccheri aggiunti).
  4. Snack spegnifame – Gallette di riso, barrette ai cereali, crackers possono “salvarci” per tamponare la voglia di sgranocchiare qualcosa che i piccoli possono avere tra un gioco e l’altro, senza però appesantirli.
  5. Gelato, via libera! – Non siamo severi: per compensare l’alimentazione fresca e leggera proposta durante la giornata, quando i bimbi chiedono il ghiacciolo o il gelato al cioccolato, concediamoglielo e, anzi, facciamo loro compagnia facendo una pausa dolce tutti insieme!

PRANZO SPIAGGIA PER BAMBINI

«Oltre alla classica di riso, prepariamo quelle di orzo, farro o avena, che piacciono tanto ai bambini. Ma fra i condimenti evitate la giardiniera, perché il gusto acidulo non piace ai più piccoli. Se scegliete di portare  un’insalata di pasta puntate su ingredienti semplici per il condimento: pomodori, olive e mozzarella – spiega Giulia Marchesan – Provate anche il cous cous con le verdure, molto gradito dai bimbi». E per la merenda? «Se avete tempo di prepararle puntate sulle torte fatte in casa, come crostate o chiffon cake».

BIMBI IN SPIAGGIA COSA PORTARE

E se i piccoli sono ancora nella fase dello svezzamento? «L’ideale è portare da casa un thermos con la minestrina pronta, già condita con olio extravergine, che si mantiene alla giusta temperatura fino al momento del pasto».

LEGGI ANCHE: Viaggiare con i bambini, le 5 cose da mettere in borsa

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services