Zuppa di cipolle, quasi come sotto la Tour Eiffel

zuppa di cipolle ricetta

RICETTA ZUPPA DI CIPOLLE FRANCESE

Adoro Parigi, ci sono tornata di recente e ho assaggiato una squisitezza che nelle precedenti tappe nella capitale francese mi ero, mio malgrado, persa. La zuppa di cipolle, un piatto tipico, semplice e dal gusto avvolgente. Ho provato la versione casalinga, il risultato è simile a quella che ho mangiato nella Ville Lumière. Non una gemella siamese della soup à l’oignon, diciamo, ma una cugina di secondo grado sì. Eccola, care wannabemum: per un invito dell’ultimo minuto dal gusto d’oltralpe è sicuramente d’effetto, e non è per niente difficile da preparare. Cucina francese, vieni a noi!

Ah, dimenticavo: non è esattamente light, ma in questo inverno freddo uno sgarro ogni tanto ci sarà concesso, no?

LEGGI ANCHE: La “farifrittata”, il gusto nel piatto (veg) per grandi e bambini

TEMPO DI PREPARAZIONE

45 minuti in tutto

DOSI

Per 4 persone

INGREDIENTI

· 500 g di cipolle (bianche o dorate)
· 80 g di burro
· 1 litro di brodo vegetale (preparato col dado va benissimo)
· 50 g di farina bianca
· 2 fettine di pane raffermo a testa
· formaggio tipo Groviera (un paio di fette sottili a testa)
· sale, pepe nero
· 1 bicchierino di vino bianco secco

PREPARAZIONE

Affettate le cipolle sottilissime e fatele cuocere a fiamma bassa (non devono bruciare!) nel burro che avrete fatto sciogliere. Quando saranno morbide ma non colorite aggiungete il vino bianco, fate sfumare, unite 2 mestoli di brodo caldo e la farina setacciata (meglio fare quest’operazione fuori dal fuoco, per evitare che si formino grumi), mescolate bene e continuate la cottura a fiamma bassa aggiungendo man mano brodo, come fareste per un risotto. A fine cottura aggiustate di sale e pepe.

Zuppa di cipolle alla francese, fasi di preparazione
Zuppa di cipolle alla francese, fasi di preparazione

ZUPPA DI CIPOLLE GRATINATE

Preparate delle terrine che possano andare in forno, mettete in ciascuna il pane raffermo a tocchetti, coprite con la zuppa di cipolle ormai pronta e il formaggio (ridotto in minuscoli dadini oppure grattugiato, se è stagionato al punto da poter essere grattugiato: quello che io avevo in frigo non me lo ha permesso!). Passate in forno a gratinare e servite.

Ps. Io stavolta ho saltato la fase della gratinatura: ho semplicemente coperto i piatti e atteso 5 minuti che il formaggio diventasse morbido e filante grazie al calore della zuppa. Che buona! Quasi come essere tornata a Paris!

Facebook Comments
scriptsell.neteDataStyle - Best Wordpress Services